Category: giochi


beh, 1986 km in un w

beh, 1986 km in un week end non sono male. Un imprecisato numero di giochi comprati.

spuntino al Waldgeis

spuntino al Waldgeist finito. Le porzioni lasciano un po’ a desiderare ma la qualità è buona 😛

sosta al Waldgeist XXXXXXL Restaurant per un “piccolo” spuntino…

gita quasi finita.. Si riparte verso casa

primo acquisto essen

primo acquisto essen2009 Colonia ‘collector edition’, poi emerald

Dopo 10 ore di viaggio sono a Essen. Sotto casa di Sofia.

è sempre strano vedere Francoforte sullo sfondo.. Sembra sempre stia sorgendo il sole anche in piena notte..

partito da 5 ore.. Saluti da strasburgo..

Banumi, Owale, Awale

Avevo detto a gennaio che avrei messo sul blog e commentato ogni mese la frase riportata in calce al mio calendario di “MISSION POSSIBLE

Quella che c’e’ questo mese mi è particolarmente cara…

 ***  Trova il tempo di giocare, è il segreto dell’eterna giovinezza  ***

Per me il gioco ha sempre avuto un’importanza fondamentale.. parlo di gioco creativo.. di gioco “buono” non di quella deviazione che è il gioco a scopo di lucro.. o il gioco d’azzardo.. quello di “gioco” porta solo ignobilmente il nome.

Si parte da ragazzino con i soliti giochi di gruppo..  nascondino, fulmine, strega tocca color.. rialzo.. li ricordate??? Il gioco della settimana.. “cel’hai”.. palla avvelenata.. e l’idispensabile “calcio” che ci accompagna tutti fin da bambini… (ma lo sapete che in finlandia le scuole hanno CAMPI DA HOCKEY SU GHIACCIO ALL’APERTO?????)

Poi sono cresciuto.. il gioco ha assunto connotati piu’ adulti.. Dungeons&Dragons a 14 anni 18 anni fa… quando ancora la maggior parte in italia ne ignoravano l’esistenza…

Il gioco di ruolo o “teatro della mente” ha cambiato molto il mio modo di vedere le cose.. ha cambiato le mie comitive.. ed avviato su strade anche politiche ben precise.. (gli unici che accettassero a giocare un gruppo di givinastri spiantati erano l’arci e l’oratorio.. ma l’oratorio mal vedeva i giochi di ruolo.. timore di vedere gente che pensava davvero..)

Poi una folgorazione.. a 25 anni.. Janus.. mi regala un gioco in scatola.. MAGALON.. anche io fino ad allora associavo a “gioco in scatola” la triade “monopolyrisikotabù”.. invece quel gioco semplice ed affascinante aveva aperto uno squarcio di luce ludica in me..

Poi il lavoro, problemi sentimentali..e tante altre cose mi hanno tenuto lontano dai giochi.. nella pratica.. perchè poi mi informavo.. leggevo.. andavo alle convention quando potevo.. fino a quest’estate quando mi sono imbattuto in Giocatorino… un gruppo di folli artisti del gioco.. ho cosi’ scoperto le migliaia di giochi esistenti ed esistiti.. ho ottenuto in 9 mesi SESSANTA GIOCHI.. dei piu’ disparati tipi…  dal nuovissimo “ticket to ride” all’antico Awale (per i ragazetti di qualche anno fa.. il BANTUMI dei nokia..)

Poi, ultima scoperta in ordine di tempo.. il teatro.. il piu’ bel gioco del mondo..

Cannes 2006

Ufff… tiro ora il fiato.. settimana pesante a lavoro quella passata.. per fortuna che è finita venerdi’ a pranzo.. alle 16 sono partito per Cannes… li mi aspettavano alcuni amici.. altri sarebbero arrivati dopo di me.. sono stato al “Festival intenational des Jeux“.. venerdi’ cena in compagnia.. il 13 a mangiare a turno in un mini appartamento con un mini-tinello.. poi tutto nel vivo.. il festival chiudeva alle 20 ma “raccomandato amico di autori di giochi” ho avuto accesso al “festival OFF” ovvero un proseguimento privato della giornata in uno stand ella fiera.. riservati a pochi.. eravano una 20ina..
Emozionante giocare ad un gioco con il suo autore.. 
Dopo poche ore tutta la fiera sapeva che un gruppo di “italiani” era in giro.. urlavamo come dei matti sfidandoci ad un gioco sul calcio.. che risate..
Il grande Paolo “Biggossa” Vallerga primo italiano alla fiera dei giochi di Cannes..

Rientro un po’ avventuroso con ore ed ore passate sotto la neve e finale con catene per non restare bloccato..

sto bene

sono felice

PS: Mi sono deciso a pendere le mascotte delel olimpiadi… ESAURITE!! OVUNQUE!!! A quasi una settimana dalla fine delle olimpiati siamo senza mascotte.. o sono andate a ruba o ne han fatte poche.. 😀