Category: io


che strana sensazione

che strana sensazione rivedere i mandorli dai quali 27 anni fa raccoglievo e mangiavo mandorle verdi.

Annunci

andata la prima pinta

andata la prima pinta al Jerusalem Inn. La locanda più antica d’inghilterra..

è natooooo Alessio

è natooooo Alessio è nato. Sono Zio 🙂

Ricordi…

Questo Week End, passato in parte a casa a riposarmi della stressante “doppia settimana” di lavoro, ha portato alla luce alcuni cimeli.. prima queste due foto che risalgono al 1976.. stadio Filadelfia dice Papà.. ma ho i miei dubbi.. lo stesso giorno di queste due foto feci una foto in braccio a Pulici che campeggia ancora ora su una mia splendida felpa.

1976, stadio Filadelfia

 

 

1976, stadio Filadelfia

Ho ritrovato due racconti miei di quando avevo 18 anni e, che ci crediate o no, si subodorava già, in uno dei due, una certa onnipotenza del Silvio nazionale.. si proprio lui.. il comico.. noo non Orlando.. il Caimano!!!

Vedro’ se “pubblicarli” sul blog.. allora erano stati pubblicati entrambe su “dada”.. una famosa.. BBS.. chi se ne ricorda delle BBS???

ne ho trovati solo due.. ma ne avevo scritti 3.. devo assolutamente trovare l’altro..

Ho ritrovato un mio “diario personale” daqtto con fogli pinzati e chiuso con un poortachiavi.. O_o avevo 8 anni quando lo avevo scritto..

Ma su.. posto anche per le novità.. insieme ad altre persone soprattutto insieme a Franz abbiamo tirato su un blog della compagnia “Torino Teatro Operetta” passate a guardarlo..

Serata strana.. ho la testa che inizia a sembrare un palloncino d’aria tanto la sento estranarsi da me.. sonno.. stanchezza.. sono qui a lavoro.. da 18 ore.. un eternità.. 18 ore a guardaer il PC.. a sentire la gente lamentarsi.. ed attaccarsi per stupidate.. di sentire impiegati che sono il manifesto del disimpegno su tutti i fronti.. (frase clou.. “io non andro’ a votare perchè son tutti uguali.. anche se spero perda berlusconi”)

In queste situazioni quasi da veglia onirica tutto si deforma.. inizi a sognare restando sveglio.. a sognare intanto di non essere qui..

poche chiachiere con quella che si sta rivelando una bella scoperta e ti fanno subito balenare l’idea di partire.. di mollare tutto..

riesci anche a fantasticare sull’idea di ribaltare la vita.. chiudere ogni contatto trasferirti a Berlino e li ricominciare da capo.. e sembra quasi di tornare indietro di qualche anno.. quanto il piccolo ribaltone lo feci davvero.. stupendo tutti quelli che mi erano vicini.. non troppo in realtà perchè tanto “lineare” non è che lo sia mai stato..

fra 5 ore saro’ di nuovo in ufficio e non so ancora a che ora andro’  via..

Un abbraccio a voi tutti.. vi lascio con una una poesia che adoro..

Fiesta
-Jacques Prévert

E i bicchieri erano vuoti
e la bottiglia in pezzi
E il letto spalancato
e la porta sprangata
E tutte le stelle di vetro
della bellezza e della gioia
risplendevano nella polvere
della camera spazzata male
Ed io ubriaco morto
ero un fuoco di gioia
e tu ubriaca viva
nuda nelle mie braccia.

Wooo concentrazione e soprattutto me ne sono fregato di blocchi e timori vari.. ieri sera mi si richiedeva di fare Romeo.. e cosi’ è stato.. sono salito sul palco.. ho guardato al mia Giulietta.. e mi sono lasciato andare.. a tutti l’insegnante di recitazione ha ripreso qualcosa.. la dizione, la fissità.. la mancanza di interpretazione..
a me ha solo detto.. “..con un regista che ti indica i movimenti sarebbe andato davvero bene”..
E la riprova?? La mia Giulietta.. con gli altri Romei aveva fatto bene il suo compitino.. aveva risposto a tempo con le battute.. mentre quando lo ha fatto con me.. era talmente persa nelle mie parole che quando mi son fermato in attesa della sua battuta.. mi ha guardato sorpresa.. e non sapeva più cosa doveva dire 😀 (almeno a me piace immaginarla cosi’.. ma si è fermata in silenzio muto..  e non l’avevo mai vista farlo :p)

Ho anche preso mestiere dalle prove dell’operetta.. rubato agli attori veri.. visti nelle prove.. non ho studiato la parte “a memoria” ma l’ho capita ed interpretata.. a colta saltando pezzi.. a volte inventandomi di sana pianta una frase ma con lo stesso significato.. ma cosa importante e per me nuova.. NON MI SONO MAI ARRESTATO.. non una volta ho sbirciato l’insegnante.. sarà che davvero ero rapito anche io dalla mia giulietta.. al punto che oggi si è complimentata via mail 😀

Altre cose in ordine sparso.. non voglio parlare di Silvio oggi.. azz l’ho fatto.. è come l’elefante.. non vuoi pensare a lui e per questo  ci pensi..

Il 19 Marzo.. un giorno che ogni anno sento piu’ pesante.. ho voglai di essere papà.. lo desidero fortissimo…

aneddoto del papà.. preparata la busta con regalo ed appesa alla porta.. al momento di uscire, come mio solito con la testa fra le nuvole, vedo il sacchetto e me ne sorprendo.. e con nonchalance lo prendo e lo butto nel cassonetto dei rifiuti.. credevo fosse immondizia.. arrivato da papà.. cerco il regale.. e RICORDO!!! Sono tornato sotto casa e rovistando nel cassonetto ho recuperato il regalo.. 🙂 !!Miscion possibel!!!

Domani riprendono le prove di Scugnizza ove sarò un americano che con i dollari vuol comprare le scugnizze napoletane.. il pezzo (cantato) fa cosi’:

Yes, yes, very well
è un modello proprio stran
Scugnizza
della prateria sei figlia
a New York portar con noi dovremmo un tipo,
sì nuovo sì original.
Tutto far coi dollari si puo’..
e perchè no?

Al che la bella scugnizza risponderà..

Con i dollari tuoi signò
le scugnizze incantar tu vuoi
ma cosa ce ne importa a noi
tanto i dollari restano tuoi.
Siamo ricche assai piu’ di te
possediamo del sole l’or
e sempre è ricco il cor di canzon.

la Bela Rosin

Domenica sono  stato a  vedere la  Reggia di  Venaria.. una  visita magnifica..  3 ore  di viaggio a ritroso nella storia del paese dove sono cresciuto seppur non vi sono nato. Storie di architetti che si incrociano.. regnanti  e duchi in  desiderio di regnare…  una costruzione imponente  e ricca di suggestioni.. Per concludere giro in trenino dentro il parco della Mandria.. un safari pacifico  che ci ha portato ad avvistare  una volpe ed una famiglia di daini che approfittando della  notte erano usciti allo scoperto..

Arrivati in cima al piccolo colle interno alla Mandria siamo entrati negli appartamenti privati  del RE..  una  sensazione  strana.. non  piu’  arredi  ed ambienti  ufficiali..  non  piu’ etichetta  ed esibizionismo..  si entra  in un  ambiente intimo..  non mobili  sontuosi ma  normali mobili  d’uso pratico.. il letto del re.. il suo bagno sul balcone in comune con il resto degli abitanti della casa..

Il basso divano dove, è cronaca, la Bela Rosin gli sfilava gli stivaloni..

E qui la guida racconta la  storia del Re Vittorio Emanuele II  e, appunto,  della Bela Rosin.. lei di  origini umili e contadine seppe far innamorare un re burbero e poco amante dei galà e dei balli.. Ogni volta che poteva rifuggiva dalla folla e si nascondeva a Venaria Reale dove la Bela Rosin cucinava solo per lui  bagna caoda, tajarin ed agnolotti.. Il re fu un farfallone.. ebbe molte amanti e molti figli.. tanto da prendere il soprannome “padre di tutti gli italiani”… ma la Bela Rosin sola sapeva  trattarlo.. tutte le storie da lui avute prima e dopo di Rosa Vercellana sono durate il tempo di pochi giorni  o poche ore.. ma  lei aveva imparato  a trattarlo.. ad  amarlo.. e lui  l’amava profondamente tanto da passare con lei  tutta la vita..  ed essere da  lui sposata sia  religiosamente che civilmente..  se anche non gli fu mai attribuito alcun credito  dai politici è a buon titolo da considerare  la prima vera Regina d’Italia..  e Vittorio Emanuele  II amava i  figli avuti con  lei sopra tutti  gli altri dicendo che entro di essis scorreva “il sanguie del popolo”.

E mi chiedo quanto la storia del RE e di Rosa Vercellana “Bela Rosin” sia presente nella mia vita.. 

Allora.. da dove inizio?? Lo spettacolo di venerdi’ è stato molto buono.. ed io mi sono dato da fare per non sfigurare.. chi lo ha visto dica qualcosa 😀

Ora mi sto concentrando su “Scugnizza” un’altra operetta..

Che altro è successo di importante.. sabato sono stato a vedere berslusconi.. a Torino.. scandaloso.. il suo livello di battaglia politica è “quelli del centro sinistra hanno la faccia smorta e triste.. appena si alzano solo felici guardano fuori dalla finestra e vedono questo bel paese.. poi si guardano allo specchio e si avviliscono”…

Bella forza per uno che con i nostri soldi si fa i lifting e gli impianti di capelli… davvero ridicolo..  è addirittura arrivato a dire
“Il nazismo era alleato con il comunismo e l’America ci ha aiutato a liberarci di entrambe”..

Bene.. partiamo dalla prima.. come si fa??? Come si fa a far diventare “comunismo” tout court il tragico trentennio staliniano? Stalin arrivo’ al potere CONTRO LA VOLONTA’ della parte realmente socialista del partito.. contro la volontà di Lenin che lo considerava pericoloso.. uccise tutti i suoi oppositori (compreso Lenin).. nonostante tutto trasformo’ uno stato poverissimo in una potenza industriale.. e fu subito smentito e denunciato dal partito appena morto per tutti i delitti e le atrocità commesse in segreto..
Ora questi PAGLIACCI vogliono farci credere che  comunismo=stalin?? E poi candidano MUSSOLINI e gente che inneggia al partito fascista.. dice che MUSSOLINI mandava la gente in vacanza al confino…

Questo è tragico revisionismo.. spero che la gente si svegli davvero..  voglio tornare ad essere orgoglioso di essere italiano..

Questa gente che eletta dal popolo lo deride e umilia.. lo carica con la polizia.. perchè il profitto vince su tutto.. anche sulla democrazia.. un governo che mette al SESTO POSTO delle liste elettorali una pregiudicato per MAFIA (Dell’Utri) che è libero solo perchè gli nanno fatto le leggi ad hoc.. questo governo guidato da uno che inneggia all’America.. ma si guarda bene di applicarne i principi dato che LUI in America sarebbe dentro con l’ergastolo…

Governo che vuole la TAV, sorpattutto LUNARDI il cui figlio ha l’appalto per costruirne una buona parte!!

E’ la politica spettacolo.. candidati (da una parte e dall’altra..) soubrettes e ballerine.. un GOVERNO CHE PRESENTA A ROMA UN PARTITO DI NOME FORZA ROMA con candidati che hanno congomi dei calciatori della Roma… UN GOVERNO CHE AVEVA CANDIDATO LA LECCISO in puglia (poi ritirata per sollevazione popolare..)..

Credo sia ora di dire BASTA!!! Non ascoltiamo piu’ nessuno.. non ascoltiamo piu’ quello che dicono da un alto e dall’altro.. pensate a come state.. siete davvero piu’ ricchi? avete davvero avuto pensioni? Siete soddisfatti della legge sulla scuola?  Siete soddisfatti della legge elettorale che CI PRENDE PER IL CULO (dato che avevamo tutti voltato per il maggioritario.. io no.. ma la maggioranza.. e la rispetto..) e che praticamente fa decidete ai segretari di partito chi sarà in parlamento.. togliendoci di fatto il diritto di scelgiere.. forse paura della fantastica campagna “Parlamento pulito” in cui si invitava a non votare per i pregiudicati.. (ma lo sai che per lavorare in posta devi avere la fedina penale pulita ma per fare il ministro non importa???).

Credete a Tremonti & C. che dicono che la crisi d’Italia dipende dall’UNDICI SETTEMBRE quando l’America è in rirpesa da anni??

Io dico Basta… voglio scegliere persone e non slogan ne tantomeno CLOWN..

Bello lo spettacolo di sabato alla convention FI.. prima le majoettes.. poi gli sbandieratori.. ed infine il clown… se qualcuno c’era ed ha sentito ad un certo punto nel silenzio totale urlare “PAGLIACCIO”.. ero io..  stufo di sentire signorotti impellicciati della collina parlare con noia e sufficienza dei NO TAV…

Fine dello sfogo…

Come un mese fa circa ho cambiato pagina al calendario.. il mio calendardio di Mission Possible.. e come il mese scorso c’e’ una frase soitto una foto di bambini africani.

“Trova il tempo di ridere, è la musica dell’anima”

Quanto tempo dedichiamo a ridere? Ridere di gioca intendo.. non la risatina nervosa ed imbarazzata.. noi la risata cinica che rivolgiamo quando a qualcuno capita qualcosa.. (pare serva ad esorcizzare le nsotre paure e fallimenti) e neppure la risata amare che ci viene fuori quando qualcuno fa satira politica.. o la risata “zelig” tesa a prendere in giro una categoria ed ora un altra..

Certo che, a pensarci.. togliento tutte queste risate.. a me ne restano ben poche.. semplici e pure risate di felicità.. quasi assenti oramai..

Ieri sera ho visto Delitto e Castigo a teatro.. bello anche se non eccelso..  poi un giro sui pattini a “volteggiare” sul ghiaccio.. (in realtà roteavo per tenere l’equilibrio e non cadere..)

si è scatenata martedi’ una polemica sul Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) e sul fatto che a torino il teatro stabile con le sue produzione spesso noiose e ingessate ne assorba il 70% mentre alle SETTANTA compagnie teatrali che lavorano sul territorio restano pochissime briciole.. spesso poche centinaia di euro all’anno.. 
Cosa che ho imparato essere tipica di Torino.. dato che in altre città lo spettacolo è piu’ vario.. ed i soldi distribuiti piu’ capillarmente… poi la questione Italia.. in francia, per fare un esempio, la cultura in generale.. la cultura “extrascolastica” quindi teatro, musei, cinema è considerata molto importante per i citadini.. alla stessa stregua di altre cose primarie.. che so’ i trasporti.. mentre in italia che di cultura ce ne sarebbe bisogno e che dal basso si lota per tirarla fuori.. c’e’ un generale disinteresse, cosa che rende la cultura una cosa d’Elite riservata a chi puo’ pagare 30€ ogni spettacolo.. perchè i tantissimi spettacoli belli ed economici che si trovano in giro sono spesso poco pubblicizzati e stanno in cartellone solo pochi giorni.

Per martedi’ porto un pesso di pirandello.. di uno, nessuno e centomila.

la città si muove.. Torino non sta mai ferma.. e la vedo muoversi e trasformarsi sottopelle.. nonostante i torinesi facciano resistenza..

Stasera concerto dei Marlene Kuntz

Riguardo da giorni il mio blog.. ed ogni volta credo di aver qualcosa di piu’ importante da fare che scrivere.. un paio di giorni fa mi è stata fatta un accusa.. dicono che ho poco l’abitudine di parlare di me.. che se ho un argomento in particolare parlo a raffica.. ma quando devo descrivere me non sono poi cosi’ logorroico.
Soprattutto, ho notato io stesso, se si tratta di descrivere il quotidiano.. Mi fa sorridere ed anche un po’ di invidia chi (vediamo se ti riconosci!! :p) mi racconta del colore delle sue coulotte quotidiane.. 
vero che in quando ometto suonerei un po’ strano descrivendo in dettaglio il mio abbigliamento.. ma anche queste cose dicono molto di noi stessi..
Per l’intimo.. beh.. lo metto come firma dei messaggi “Oggi il Mercante ha boxer neri calze nere e maglietta nera” tanto non cambia quasi mai..

In questo periodo ho riflettuto.. alcuni nodi sembrano venire al pettine ma anche no.. sembra tutto come prima.. forse questo di me lo posso dire.. sulle scelte epocali.. quelle che ti cambiano la vita sono solito procrastinare a lungo.. quasi a sperare che una scelta definitiva non vada mai fatta.
Mi rendo altresi’ conto del fatto che quando questo implica il coinvoglimento emotivo, intellettuale e fisico di altre persone una scelta va poi fatta…

Va beh.. per ora la rimando.. troppo sonno.. e da un’oretta anche male ad un orecchio..

E’ passata oltre una settimana dall’ultimo post.. insieme ad arrabbiature sull’andamento della questione TAV ho anche ricordi belli.. giovedi’, ad esempio, sono stato a vedere al Regio (di Torino) il Requiem di Mozart.. concerto simbolico per celebrare la morte dello spettacolo in italia a seguito della finanziaria.. che, mantenendo alti costi per la difesa, pensa di toglierne all’unica cosa rimasta della nostra storia.. la cultura.

Esecuzione divina eppure informale.. con i musicisti che sorridendo alzavano un pugno al cielo.. qualcuno che sventolava bandiere CGIL ed altri con bandiere NO-TAV.. era la mia prima volta al Regio.. e credo non lo abbiano visto in molti in questa versione.

Il Week End.. era atteso da molto.. uno splendido posto in toscana.. Sansepolcro.. città di Piero della Francesca.. un albergo ricavato da un antico cascinale e ritrasformato divinamente.. ottimo paesaggio, ottimo cibo.. ottima compagnia..

La Beth… chi è la Beth nella mia vita.. una persona squisita balzata di prepotenza agli onori della cronaca a marzo del 2002.. una meteora la cui coda non è mai piu’ stata invisibile.. dopo esserci persi per oltre 3 anni.. galeotta Frida Kahlo ci siamo ritrovati.. con caratteri diversi ed obiettivi non sempre coincidenti la nostra storia è un oscillante andirivieni di amore puro e cristallino.. quasi letterario.. a momenti di rabbia e litigi senza quartiere..

Io quando sono arrabbiato non parlo.. infatti ho fatto passare giorni prima di riparlare del Week End..

ma sono anche distratto.. e quindi mi capita di rimandare un discorso.. e poi dimenticare di parlarne (ben mantenendo intatto il ricordo)

Lunedi’ scorso ero un po’ arrabbiato/infastidito/deluso da Riccioli d’oro.. e quella che è stata nel complesso una bella gita fra i monti a casa sua… belle chiacchiere, una lampada quasi distrutta, un progetto di vedere l’India e 1000 altre cose.. per l’arrabbiatura sono diventate “altro contatto con riccioli d’oro”..

C’erano state molte note stonate.. ma con moltissime attenuanti!!  Ma io con la testa forse già altrove, forse con la paura di lasciarmi coinvolgere troppo e complicare ancora di piu’ la mia vita, avevo rischiato di rovinare ancor di piu’ il tutto.. e non vorrei per nessun motivo perdere questa ricciolina che è davvero importante per me.

 

Klimt

Note culturali: Splendida la cittadina di Sansepolcro.. ma fin’ora non ho mai trovato città toscane brutte 😀 molto carino anche il locale museo.. molto curiosa la mostra di chiavi e serrature.. poi guardare la sezione “preistoria” con un’archeologa è una esperienza mistica.
Molto bella la mostra di Sabato a Pavia..  “Klimt: disegni proibiti”